Skip to content

E allora, com’era ‘sto Avatar?

16 gennaio 2010

–ATTENZIONE: MILD SPOILER ALERT–

Dieci dati indiscutibili su Avatar:

1) un film di Cameron con meno tensione della peggiore puntata di 24.

2) un senso dell’avventura e della fantascienza che non ha nessun altro (perché comunque l’ambientazione è meravigliosa, e comunque l’andamento è perfetto).

3) la storia è così prevedibile che potrei raccontarla tutta e non fare mezzo spoiler. Balla coi lupi.

4) uno spettacolo straordinario, offerto con tale naturalezza che dopo un po’ non ci fai neanche più caso.

5) nove scene su dieci sono girate come solo Cameron sa fare. La decima, sembra che lo abbiano imbavagliato e sostituito con il regista della Principessa e il Ranocchio (i. e. scena dell’innamoramento stile “biliardo” qui sotto).

6) un dialogo su dieci è scritto come solo Cameron sa fare. Gli altri nove, complice il doppiaggio, no.

7) gira gira, empatizzi più con le bestie e le piante che con i personaggi umani e umanoidi (forse è questo il senso?).

8 ) era il perfetto film di Natale. Paese di merda.

9) nessuno, durante il film, ha mai applaudito (in una sala di gente che aveva prenotato 3/4 giorni prima).

10) risultato parecchie spanne al di sopra della media, e parecchie spanne al di sotto di quello che avrebbe dovuto essere. Il che ci dice che la media è scesa davvero troppo in basso, e che forse dovremmo smetterla di andare a vedere i Teschi di Cristallo.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: