Vai al contenuto

Teorie & Tecniche dell’attacco alla Fortezza Oscura (2/4): come ci entro?

19 ottobre 2009

Una volta trovata la fortezza del nemico, dovete escogitare un piano per entrare. Sebbene la fortezza appaia ai vostri occhi misteriosa e impenetrabile, non scoraggiatevi: di tutta la vostra carriera di supereroe, questa fase di intrufolamento è una delle più codificate.

Come prima cosa, evitate le novità ipertecnologiche come zainetti jet, talpe meccaniche monoposto o cyberdelfini controllati telepaticamente. Questo genere di cose finisce sempre con uno scontro a fuoco  (a meno che non siate da soli: in quel caso riuscireste quasi a raggiungere il vostro obbiettivo prima di essere beccati – ma trattandosi dell’attacco finale alla fortezza del nemico, si spera vivamente che abbiate avuto il buon senso di venirci in tanti). Non c’è niente di male nello scontro a fuoco in sé e per sé, ma ripetiamolo – stavolta vogliamo intrufolarci, non assediare. Non importa che qualche generale mascelluto si spertichi in lodi del suo nuovo ritrovato bellico, voi rispondetegli inflessibili che le soluzioni classiche sono sempre le migliori e optate per una di queste tre.

queensway_tunnel_view1. Se non avete proprio tempo o voglia di starci a ragionare, fate come tutti e strisciate nei condotti d’aereazione: nelle fortezze oscure non sono mai troppo stretti. Ci sarà il momento in cui il condotto farà una curva verso il basso e diventerà scivoloso, probabilmente dovrete bloccare una ventolona (1) con una spranga di metallo, e forse ci saranno delle fiammate, ma intermittenti. Se siete molto sfortunati potreste trovare delle gigantesche lame a pendolo, ma almeno vuol dire che vi state avvicinando al centro.

1 bis. Un’antica variante di questa tecnica consiste nello sfruttare il passaggio segreto/arcane catacombe/dedalo di cunicoli che si diramano sotto la fortezza. Tutto molto giusto, ma se scegliete questa soluzione preparatevi a passarci ore e giorni mentre gli abitanti del sottosuolo vi costringono a completare ogni genere di noiosissima subquest.

2. Invece richiede un minimo di preparazione travestirvi da guardie. Dovete catturare due o tre guardie (funziona se siete in pochi) spogliarle e nasconderle (sotto avranno mutandoni a pallini e canotta della salute totalmente fuori abientazione, ma non potevano prevedere che proprio quel giorno sarebbero rimaste in mutande, no?). Indossate le loro uniformi, che non saranno della vostra taglia ma nessuno se ne accorgerà, e marciate dentro.

2bis. In caso di fortezze con un esercito ben organizzato, dovrete applicare la variante del prigioniero. Catturate guardie in numero pari ai membri del vostro gruppo meno uno, e mettete delle manette al prigioniero (2). Poi presentatevi alla porta inventandovi una balla del tipo: “Trasferimento prigioniero al reparto di detenzione AA-23”.

3. Queste soluzioni sono per i metodici, ovviamente. Se ve la sentite, optate sempre per la 3: fatevi catturare. Verrete condotti direttamente nel cuore della fortezza, dove potrete anche ascoltare una spiegazione del piano malvagio direttamente dalla bocca del vostro arcinemico. Dopo esservi fatti un’idea di quello che sta succedendo, non vi resta che trovare un modo di liberarvi che lasci tutti a bocca aperta (3).

____________
(1) Non sventolona, leggete bene!
(2) Senza chiuderle davvero.
(3) Se c’entra un lampadario, meglio ancora.

Pubblicità
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: