Vai al contenuto

D’Alema è un cyborg venuto dal futuro, parte II

5 luglio 2009

L’ipotesi che D’Alema fosse un cyborg mandato dal futuro con una direttiva misteriosa (o forse molto evidente, favorire l’avvento di Berlusconi) era già nell’aria. Oggi è arrivata la conferma, quando D’Alema ha dichiarato: “Noi dell’apparato abbiamo una struttura particolare che ci rende, direi, quasi indistruttibili“.

Per gli aspiranti supereroi questa è l’occasione perfetta per ripassare i sistemi classici per fermare un cyborg indistruttibile:

5) irrorarlo di azoto liquido fino a congelarlo e poi abbandonarlo in una caverna al Polo Sud.
4) tempestarlo di missili a testata multipla e poi prendere i pezzi e nascondere ognuno in un continente diverso.
3) colpirlo con un camion in corsa e mentre è stordito seppellirlo nella Fossa delle Marianne.
2) saltargli sulle spalle e vedere se per caso non ha quei tipici cavetti scoperti dietro la nuca, e se ce li ha tirarli forte
1) da sempre, scaraventarlo in un altoforno e vederlo fondersi come burro.

L’unico problema è che, quale che sia il metodo utilizzato, il cyborg tornerà (vedi sotto)

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: