Vai al contenuto

Il Mostro di Raleigh: cosa fare?

4 luglio 2009

Immagine 1In questi giorni su internet impazza il video del cosiddetto “mostro di Raleigh”, ovvero una serie di bitorzoloni pulsanti appesi alla pareti di una fogna americana. Molto sostengono che sia un alieno, molti che sia una mutazione, altri che sia l’endoscopia di un esofago umano. Per alcuni sono organismi normalmente presenti in natura, i Tubifex. Quale che sia la verità, il giovane supereroe in cerca di gloria è diffidato dall’andare a Raleigh a verificare la natura (o l’innatura) del presunto mostro, tanto meno a combatterlo. Non fa niente che il bitorzolone è il risultato di un esperimento segreto del governo, è solo l’ennesima prova che il settore pubblico dà risultati mediocri.

La scoperta del “Mostro di Raleigh” è l’occasione perfetta per un ripasso dei fondamentali: se sputano fiamme, fanno a pezzi i monumenti e li scagliano in mezzo alla città, se hanno la testa di leone, le corna da ariete e una frusta infuocata, se sono alti cento metri, hanno i tentacoli sotto il mento e con un solo sguardo inducono gli uomini alla pazzia, in questi casi potete e dovete affrontarli; se somigliano a uno scroto e sono grandi come un anguria, lasciateli ai pompieri.

One Comment leave one →
  1. Gaia permalink
    8 luglio 2009 12:23

    Che schifoooo!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: